novembre 2014

 > 2014 > novembre

Eppur si muove: #scioperosociale

La precarietà è il braccio armato del neoliberismo. È lo strumento con cui più agevolmente si costringono gli “individui” all’isolamento e alla frammentazione che impediscono loro di organizzarsi e ribellarsi al continuo impoverimento e sfruttamento su cui il sistema si basa. La contropartita di tal sistema sono solo i privilegi per l’uno su mille che ce la fa. Ma grazie ad una narrazione molto permeante il punto diventa la frustrazione in cui è confinato chi non ce la fa, addossando ancora una volta anche le colpe sugli individui stessi e preservando un sistema che si auto alimenta proprio a partire da questa organizzazione o meglio non-organizzazione della società.